È come avere una bacchetta magica sul proprio smartphone: la nuova funzione che cambia tutto

A breve tutti avranno questa nuova funzione sul proprio cellulare, che permetterà trucchi mai visti prima.

Negli ultimi anni abbiamo visto come siano diverse le funzioni innovative in grado di rivoluzionare l’utilizzo degli smartphone. L’obiettivo dei colossi della tecnologia è quello di rendere sempre più semplice la vita degli utenti. Proprio per questo i marchi dell’alta tecnologia si stanno concentrando sull’implementazione dell’intelligenza artificiale. Infatti sembra proprio che questa tecnologia, esplosa soprattutto nell’ultimo anno, sia pronta a rivoluzionare per sempre i nostri smartphone.

LightRoom cosa cambia con l'aggiornamento
Modificare le foto non è mai stato così semplice – Nuovocellulare.it

Gran parte del merito va dato all’esplosione di servizi chatbot che hanno dimostrato come questa tecnologia sia già potentissima. Adesso però l’ultima novità riguarda soprattutto una nuova funzione che comunque è legata all’IA.

Infatti in queste ore Adobe ha rilasciato un aggiornamento significativo per il suo software di editing fotografico LightRoom. Ovviamente questa funzione si basa sull’intelligenza artificiale e permette di modificare al meglio le tue foto. Le sue caratteristiche ingolosiranno tantissimi utenti pronti a installarla.

LightRoom, foto rivoluzionarie grazie all’ultimo aggiornamento

L’aggiornamento rilasciato da Adobe per LightRoom è disponibile sia in versione desktop che mobile. Tra le novità più interessanti c’è l’introduzione di una funzionalità basata sull’intelligenza artificiale chiamata Generative Remove. Stiamo parlando di una vera e propria “gomma IA” in grado di rimuovere elementi indesiderati dalle foto con una precisione a dir poco sorprendente. La nuova funzionalità permette di eliminare oggetti indesiderati grazie all’IA.

bacchetta magica smartphone nuova funzione tutti smartphone
Tutte le novità riguardanti la nuova funzione di LightRoom- Nuovocellulare.it

Il processo sfrutta questa tecnologia per riempire le aree rimosse con contenuti che si armonizzano perfettamente con il contesto circostante della fotografia. Questo significa che riflessi indesiderati sull’acqua, pieghe su una tovaglia o altri elementi che rovinano una foto ben composta possono essere eliminati senza dover ricorrere a Photoshop. Dopo alcuni test su delle fotografie lo strumento ha dimostrato la sua facilità nell’utilizzo e nell’eliminare dai vostri scatti tutti quelli che sono gli oggetti indesiderati.

Questa operazione avrebbe chiesto molto più tempo se fatta manualmente. La funzione ha dimostrato di poter “inventare” contenuti coerenti con gli elementi reali della fotografia, mantenendo un risultato finale realistico. La tecnologia alla base di Generative Remove è Adobe Firefly, la stessa utilizzata per le funzionalità di intelligenza artificiale generativa in Photoshop. Gli utenti di Lightroom possono accedere a questa funzionalità aggiornando l’applicazione alla versione più recente, disponibile per dispositivi mobili, desktop, Web e Classic.

Oltre a Generative Remove, Adobe ha introdotto miglioramenti alla funzionalità Lens Blur, che consente di ottenere effetti bokeh alla fotografia. L’aggiornamento include una serie di preset automatici e un migliorato rilevamento del soggetto principale, offrendo ai fotografi strumenti ancora più potenti per migliorare le loro immagini.

Impostazioni privacy