Addio ai furti di smartphone, arriva la soluzione inattesa

Sempre più furti di smartphone si verificano nel nostro paese, presto però i malintenzionati dovranno gettare la spugna. Arriva una soluzione che nessuno si aspettava.

A breve rubare un cellulare non porterà a nulla, perché questi saranno resi inutilizzabili da terze persone seguendo uno schema ben preciso.

smartphone rubati mai più
Mai più smartphone rubati (NuovoCellulare.it)

Android sta studiando delle nuove funzionalità che renderanno il furto invano. Si lavora a una suite di protezione dei dispositivi che verrà lanciata entro la fine del 2024 e migliorerà la sicurezza degli smartphone e anche dei dati degli utenti stessi che così non dovranno più pensare a eventuali problemi legati ai malintenzionati.

Purtroppo è capitato quasi a tutti di ritrovarsi a scendere dalla metropolitana, o da un autobus, e non trovarsi più lo smartphone nelle tasche. Una cosa che ha creato molta preoccupazione anche per la presenza di dati sensibili davvero molto delicati presenti sul nostro dispositivo mobile. A breve questa terribile sensazione però sarà finalmente estirpata e chi ruberà uno smartphone non riuscirà davvero più a farci nulla.

Ma andiamo a vedere da vicino queste novità tecnologiche che riusciranno, si spera, a scoraggiare il mercato nero legato agli smartphone e a dispositivi simili.

Smartphone rubato? Arriva la soluzione

Ma quale può essere la soluzione per evitare che gli smartphone vengano rubati? La tecnologia ha una risposta a tutto e presto per i ladri potrà essere del tutto inutile andare a trafugare cellulari di altre persone con secondi fini molto loschi.

smartphone e furto
Soluzione ai furti di smartphone (NuovoCellulare.it)

Google sta lavorando, ormai da tempo, a rafforzare la sicurezza dei suoi dispositivi grazie a una serie di nuove funzioni progettate per proteggere dati sensibili. Tra queste c’è l’aggiornamento alla protezione del ripristino di fabbrica. Solitamente chi ruba uno smartphon punta a resettarlo rapidamente per poterlo rivendere, con questo aggiornamento non sarà possibile farlo senza conoscere le credenziali dell’account Google, una trovata niente male che renderebbe meno appetibile sul mercato il mezzo.

Inoltre Google ha rapidamente potenziato le capacità di “Trova il Mio Dispositivo” per riuscire ad aiutare gli utenti in momenti complicati come quello di un furto. La funzione permetterà agli utenti di bloccare lo schermo dello smartphone anche solo usando il numero di telefono da qualsiasi altro dispositivo.

La delinquenza organizzata non potrà fare niente, probabilmente, contro queste trovate che si prefiggono di andare a scoraggiare chi spesso delinque rubando telefonini per poi rivenderli. E sebbene questi studieranno delle contromosse, sarà davvero molto difficile scardinare questi dispositivi di sicurezza.

Impostazioni privacy