Fine dell'era: LG smette di fare nuovi telefoni


Ancora una volta una grande azienda che annuncia di smettere di fare nuovi telefoni. Questa volta si tratta di LG dopo che le voci su di essa sono emerse in precedenza. Il produttore sudcoreano segue le orme di diversi altri giocatori che avevano già deciso di smettere di vendere telefoni cellulari.

Non che l'industria dei telefoni si stia riducendo, ma semplicemente non c'è molto da guadagnare. La stragrande maggioranza del mercato è dominata da Apple, Samsung e un paio di produttori cinesi. Gli altri devono lottare per le briciole. Nokia (anche se sta prestando il suo nome a HMD Global) e BlackBerry hanno già lasciato il mercato dei telefoni prima.

LG G8x ThinQ durante il CES 2020
Mai più telefoni LG stravaganti come questo G8X ThinQ con accessorio per il 2° schermo

LG ha detto in un comunicato stampa che vuole concentrarsi maggiormente sui mercati in crescita come componenti per veicoli elettrici, dispositivi intelligenti, intelligenza artificiale e soluzioni business-to-business. Era ben noto che LG ha subito pesanti perdite sul suo business dei telefoni. Eppure LG era un'aggiunta gradita se non altro per le loro offerte a volte folli e diverse.

Notevoli telefoni LG

LG era sempre disposta a provare qualcosa di diverso, anche se non sempre è rimasta a lungo (abbastanza). LG era anche sempre progressista con nuove tecniche e componenti. Ha aiutato il fatto che LG ha fatto di più che produrre telefoni. Abbiamo ancora bei ricordi di un certo numero di telefoni. Alcuni dei nostri preferiti sono:

Futuri aggiornamenti software

LG promette di fornire aggiornamenti software e supporto per i modelli esistenti, per quello che vale. LG non era nota per la sua politica software regolare e coerente. In effetti, è abbastanza possibile che la mancanza di aggiornamenti e il lungo ritardo siano parte della rovina di LG. LG si aspetta di finire di chiudere il business dei telefoni cellulari entro il 31 luglio. Non sono più previsti nuovi modelli.


Dispositivi elencati


Parlate di questo articolo